12 Migliori Televisori 2018 [Guida all’acquisto] Divisi per pollici

Scegliere una TV non è un compito semplice. Fortunatamente un buon televisore dura diversi anni, perciò non è insolito trovarsi completamente ignari su quali siano le tecnologie in voga al momento di doverne ripetere l’acquisto.

Se mastichi un po’ l’argomento tecnologia ti saranno sufficienti poche piccole indicazioni e sarai subito pronto a fare la tua scelta. Ma abbiamo pensato anche a coloro i quali sono meno avvezzi al mondo dei televisori e proprio per loro stileremo una lista di caratteristiche fondamentali di cui tener conto al momento dell’acquisto.

Sui marketplace online come Amazon non è raro trovare offerte anche molto allettanti, perciò se avrai acquisito le conoscenze tecniche che ti forniremo fra poco, sarai in grado di scovare immediatamente i migliori televisori in rapporto qualità/prezzo, risparmiando anche centinaia di euro.

Se a preoccuparvi sono potenziali problemi o malfunzionamenti, rassicuratevi, Amazon sostituisce qualsiasi prodotto anche per il minimo difetto, perciò potete risparmiare senza preoccupazioni perchè siete in una botte di ferro. Inoltre tutti i televisori in questa lista hanno garanzia 24 mesi per qualunque problema possa comparire in futuro.

TVSamsung UE40MU6470USamsung UE40MU6172USony KD43XE7004Philips 43PUS6432/12LG 49SJ810VLG 49UJ750VLG OLED55B7VSony KD55XE7004LG 65SJ850VSamsung UE65MU6405USamsung QLED QE65Q7CAMTSamsung UE49MU6292UXXH
Samsung UE40MU6470U Smart TV 4K UHDSamsung UE40MU6172USony KD43XE7004Philips 43PUS6432/12LG 49SJ810VLG 49UJ750VLG OLED55B7VSony KD55XE7004LG 65SJ850VSamsung UE65MU6405USamsung QLED QE65Q7CAMTSamsung UE49MU6292UXXH
PrezzoNon disponibileNon disponibileNon disponibileEUR 628,95Vedi su Amazon.itNon disponibileEUR 1.711,00Non disponibileEUR 1.564,70Non disponibileNon disponibileEUR 622,00
DescrizioneMiglior Televisore 40 polliciTV 40 pollici migliore come rapporto qualità/prezzoMiglior Televisore 43 polliciTV 43 pollici migliore come rapporto qualità/prezzoMiglior Televisore 49 polliciTV 49 pollici migliore come rapporto qualità/prezzoMiglior Televisore 55 polliciTV 55 pollici migliore come rapporto qualità/prezzoMiglior Televisore 65 polliciTV 65 pollici migliore come rapporto qualità/prezzoMiglior Televisore CurvoTV Curvo migliore come rapporto qualità/prezzo
Vedi Vedi Vedi Vedi Vedi Vedi Vedi Vedi Vedi Vedi Vedi Vedi

Migliori Televisori 2018 divisi per dimensioni:

Migliori TV 40 pollici

Miglior Televisore 40 pollici: Samsung UE40MU6470U Smart TV 4K UHD

 

Scheda Tecnica
Consumo energetico: 85 Kwh
HDR: No
Tecnologia Digitale terrestre: DVB-T2
Presenza Slot Cam: Sì
Connettività WiFi: Sì
Prezzo: Non disponibile

Ad aprire questa lista di ottimi televisori abbiamo uno dei marchi più stimati e apprezzati nel mondo tecnologico. Samsung è garanzia di qualità e affidabilità e i loro TV si contraddistinguono per la bellezza anche dal punto di vista del design, trasformando il televisore in un complemento d’arredo. In particolare questo modello vanta nonostante un prezzo abbordabile, tutto ciò che serve per un’esperienza di intrattenimento pienamente godibile. Ha un consumo energetico molto buono, gode di tutte le funzioni smart, connettendosi tramite il WiFi alla vostra linea internet e vi offrirà una qualità video molto buona. Pecca leggermente in termini di potenza audio a causa dell’estrema sottigliezza dello schermo ma risulta comunque molto gradevole e preciso nella riproduzione dei suoni. Manca l’HDR ma a questa cifra è un’assenza che si può accettare, dopotutto sui televisori al di sotto dei 50” la presenza dell’HDR ha un impatto minimo. Da evidenziare invece la pregevole presenza del più recente protocollo del digitale terrestre, che vi permetterà di godere dei canali in chiaro anche dopo lo switch previsto tra circa 1 anno.

Compra su Amazon

 

TV 40 pollici migliore come rapporto qualità/prezzo: Samsung UE40MU6172U 40″ 4K Ultra HD Smart TV

 

Scheda Tecnica
Consumo energetico: 87 Kwh
HDR: No
Tecnologia Digitale terrestre: DVB-T2
Presenza Slot Cam: Sì
Connettività WiFi: Sì
Prezzo: Non disponibile

Sempre di Samsung abbiamo un modello leggermente più economico ma altrettanto valido che subisce rispetto al modello visto poco fa, un leggero gap nel refresh rate e nella brillantezza dei colori. Sinceramente fra i due modelli io acquisterei questo, perchè hanno entrambi ottime prestazioni e una differenza talmente marginale da non risultare significativa. Anche per questo modello faccio notare la presenza della tecnologia DVB-T2 per il digitale terrestre.

Compra su Amazon

Migliori TV 43 pollici

Miglior Televisore 43 pollici: Sony KD43XE7004 TV Smart 4K High Dynamic Range (HDR)

 

Scheda Tecnica
Consumo energetico: 95 Kwh
HDR: Sì
Tecnologia Digitale terrestre: DVB-S e DVB-T2
Presenza Slot Cam: Sì
Connettività WiFi: Sì
Prezzo: Non disponibile

Saliamo un pochino di fascia di prezzo, ma aumenta proporzionalmente la qualità. Questo elegante televisore 4K di Sony vanta una qualità dell’immagine molto alta grazie all’HDR e alla tecnologia X-Reality Pro che ne ottimizza la nitidezza dei colori. I consumi sono leggermente superiori, a causa della dimensione maggiore, ma sono comunque abbondantemente in linea con i top di questa fascia. Da notare il pregevolissimo refresh rate di 100 Hz, che lo rende un televisore perfetto per chi ha la passione del gaming su console. Sono presenti sia lo slot per la cam della pay Tv, sia il digitale terrestre integrato, già pronto per il prossimo protocollo di trasmissione. Il sistema operativo a differenza di Samsung (che utilizza Android) è Linux. Questo consente un risparmio dei costi finali ma non deve spaventarvi sulla quantità di App disponibili. Le potrete trovare tramite Opera. Inoltre, come per i televisori precedenti, troverete le principali applicazioni di streaming video già installate (Netflix e Youtube). Un modello con questo rapporto qualità prezzo lo si trova molto raramente sul mercato e Sony ha fatto un ottimo lavoro.

Compra su Amazon

 

TV 43 pollici migliore come rapporto qualità/prezzo: Philips 43PUS6432/12 Smart TV 4K UHD 43” Android TV

 

Scheda Tecnica
Consumo energetico: 98 Kwh
HDR: Sì
Tecnologia Digitale terrestre: DVB-T2 e DVB-S
Presenza Slot Cam: Sì
Connettività WiFi: Sì
Prezzo: EUR 628,95

Nel ruolo di rivale per questa fascia ho scelto questo ottimo televisore di Philips che dopo i problemi di alcuni dei primi serie 6000 ha emendato i propri errori e sfornato un prodotto dal grande rapporto qualità prezzo. Iniziamo con una chicca estetica che piacerà agli amanti del design. Questo televisore sfrutta la tecnologia Ambilight che proietta dietro al televisore, ombre colorate, in sintonia con i colori trasmessi. Non serve a nulla dal punto di vista della qualità finale ma è avvero piacevole alla vista e rende le atmosfere dei film molto più coinvolgenti. Per quanto riguarda risoluzione e qualità video, abbiamo un livello davvero alto, favorito dalla presenza dell’ HDR Plus di Philips. Nota molto positiva anche per la qualità audio con il DTS Premium integrato da 20Watt. I bassi sono quindi più credibili e i suoni più profondi rispetto alla media di categoria. Unica nota leggermente negativa è la presenza di un sistema operativo android ma sviluppato in Philips che riduce la quantità di applicazioni installabili. Slot Cam e compatibilità con i futuri protocolli di digitale terrestre concludono il quadro di un televisore ottimo, il cui prezzo è un’ulteriore nota fortemente positiva.

Compra su Amazon

Migliori TV 49 pollici

Miglior Televisore 49 pollici: LG 49SJ810V 49″ 4K Ultra HD Smart TV

 

Scheda Tecnica
Consumo energetico: 92 Kwh
HDR: Sì
Tecnologia Digitale terrestre: DVB-T
Presenza Slot Cam: Sì
Connettività WiFi: Sì
Prezzo: Vedi su Amazon.it

Sono stato combattuto sulla scelta di questa posizione. Questo perchè il prodotto che andremo a vedere è un televisore LG che ha grandissime doti in termini di qualità audio e video, ma alcune pecche che potranno far storcere il naso ad alcuni. Parliamo innanzitutto dei pregi: una qualità di riproduzione dei colori molto brillante, con immagini nitide, risolute e ben contrastate. Audio integrato già molto preciso e con 20Watt di potenza. Consumi ottimi rapportati alle dimensioni del televisore, solamente 92 KwH annui su un 49 sono pochissimi, tanto che questo TV vanta una classe energetica A+. Ma vieniamo ora ai due difetti: non è configurato per il prossimo protocollo di gestione del digitale terrestre. Significa quindi che dovrete dotarvi in futuro di un decoder esterno (ne esistono di molto piccoli a circa 20 euro di costo). Inoltre il software installato prevede un sistema operativo talmente semplice da risultare fin troppo rigido per i più smanettoni di noi. Questo comporta ad esempio l’impossibilità di installare RaiReplay, PremiumPlay e NowTV, poiché utilizzano tutte un protocollo di trasmissione incompatibile con il televisore. Tutte le altre funzioni smart come Netflix e Youtube sono garantite invece. Personalmente non trovo questi due difetti, tanto pesanti poiché uno si risolve con un decoder a chiavetta del costo di 20 euro da acquistare fra oltre 1 anno. L’altro invece non lo trovo un difetto poiché è possibile usufruire di quelle applicazioni tramite computer e tablet, se proprio lo si desidera. Personalmente le ho installate nel televisore e non le ho mai usate ad eccezione di un periodo di guasto all’antenna in cui ho sopperito con RaiReplay. Insomma un prodotto che ha grandissimi pregi e qualche difetto. Io lo ritengo molto valido, soprattutto rapportato al prezzo.

Compra su Amazon

TV 49 pollici migliore come rapporto qualità/prezzo: LG 49UJ750V 49″ 4K Ultra HD Smart TV

 

Scheda Tecnica
Consumo energetico: 104 Kwh
HDR: Sì
Tecnologia Digitale terrestre: DVB-S2
Presenza Slot Cam: Sì
Connettività WiFi: Sì
Prezzo: Non disponibile

A mio modesto parere fra i 49 pollici LG la fa da padrona e infatti per la seconda posizione ho scelto un altro LG. Un modello più economico rispetto al precedente, che non raggiunge i pregi grafici e sonori ma che attenua alcuni difettucci del fratello maggiore. Questo televisore 4K ha una qualità video molto buona, esaltata dalla presenza dell HDR. Il suono è gradevole ma non particolarmente potente. I consumi annui sono buoni, anche se leggermente superiori al modello visto in precedenza. La nota positiva è la compatibilità con il prossimo protocollo digitale terrestre. Mentre presenta le stesse restrizioni dal punto di vista delle applicazioni di streaming televisivo. Visto il prezzo si tratta ugualmente di un prodotto da tenere in fortissima considerazione in quanto è uno dei migliori televisori 49 pollici in commercio.

Compra su Amazon

Migliori TV 55 pollici

Miglior Televisore 55 pollici: LG OLED55B7V 55″ 4K Ultra HD Smart TV HDR

 

 

Scheda Tecnica
Consumo energetico: 155 Kwh
HDR: Sì
Tecnologia Digitale terrestre: DVB-T
Presenza Slot Cam: Sì
Connettività WiFi: Sì e anche Bluetooth per connettere le cuffie
Prezzo: EUR 1.711,00

Salto di qualità in classifica e passiamo alla prima tv con tecnologia OLED. Questo genere di tecnologia rende al meglio su televisori di grandi dimensioni perciò ho deciso di riservarla a questa fascia grandezza. Inutile dire che siamo di fronte ad un televisore con una qualità delle immagini eccelsa. La profondità dei colori e la ricchezza di contrasto sono ottime. La risoluzione gode della tecnologia HDR. L’audio molto performante per un televisore, vanta 40Watt di potenza. Può registrare su chiavetta USB i vostri programmi preferiti, può connettersi tramite Bluetooth alle cuffie in modo da ascoltare la tv al volume che desiderate e a qualunque or della notte, senza disturbare chi dorme. Il software è molto flessibile e permette di installare qualsiasi applicazione vogliate: Netflix, Youtube, PremiumPlay, RaiReplay, NowTV, Infinity, Spotify e chi più ne ha più ne metta. I consumi sono di 155 KwH annui, che per un televisore di queste dimensioni sono più che accettabili (vanta infatti una classe A). Unica nota fuori dal coro: il digitale terrestre è predisposto per l’attuale protocollo quindi quando ci sarà lo switch dovrete spendere una ventina di euro per un mini decoder esterno. Tirando le somme si tratta in assoluto del miglior televisore 4k visto fin’ora in questa classifica.

Compra su Amazon

 

TV 55 pollici migliore come rapporto qualità/prezzo: Sony KD55XE7004 TV Smart da 55″ 4K Ultra HD High Dynamic Range (HDR)

 

Scheda Tecnica
Consumo energetico: 124 Kwh
HDR: Sì
Tecnologia Digitale terrestre: DVB-T2
Presenza Slot Cam: Sì
Connettività WiFi: Sì
Prezzo: Non disponibile

Im alternativa al modello appena visto vi propongo un 55 pollici economico che presenta un buon rapporto qualità prezzo. Certo non si tratta di un prodotto di punta come quello appena descritto ma comunque, per un utilizzo normale, è un prodotto efficientissimo. La qualità audio e video è più che buona ed è dotato dell’HDR. Il refresh rate è ottimo, 100 Hz, e lo rende adatto al gaming da console. I consumi sono ottimi per un TV 55 pollici, ovvero solo 124 Kwh annui. Come per l’altro Televisore Sony presentato in questa lista, il sistema operativo è Linux. Questo garantisce un risparmio dei costi finali senza minare la quantità di App disponibili. Le potrete trovare tramite Opera. Inoltre, come per i televisori precedenti, troverete le principali applicazioni di streaming già installate (Netflix e Youtube). Siamo di fronte ad una scelta completamente diversa dal modello OLED visto poco sopra ma se non volete spendere molto e desiderate un TV 55”: questo è il miglior televisore 55 pollici in rapporto qualità-prezzo. Per intenderci, quando acquistai il mio 55 pollici Samsung quasi un anno fa, a parità di qualità offerta ma senza l’HDR, spesi 899 euro grazie ad uno sconto di 200 euro. Per questo motivo vi confermo che il prezzo offerto da SONY è eccezionale, a maggior ragione proprio perchè parliamo di un marchio con esperienza decennale nel settore televisori.

Compra su Amazon

 

Migliori TV 65 pollici

Miglior Televisore 65 pollici: LG 65SJ850V 65″ 4K Ultra HD Smart TV

 

Scheda Tecnica
Consumo energetico: 207 Kwh
HDR: Sì
Tecnologia Digitale terrestre: DVB-C, DVB-S2 e DVB-T2
Presenza Slot Cam: Sì
Connettività WiFi: Sì
Prezzo: EUR 1.564,70

Salendo di dimensioni e inevitabilmente di prezzo troviamo un modello LG dalla qualità video eccezionale. Non abbiamo la profondità dei neri assoluti dell’OLED ma ci avviciniamo molto e infatti abbiamo una differenza di prezzo minima rispetto all’OLED visto poco fa, con ben 10” in più di diagonale. Anche in questo modello è presente la tecnologia HDR. I consumi sono altini ma proporzionati alla dimensione del televisore, che si piazza comunque in fascia A. L’audio è eccellente grazie a 40Watt di potenza in uscita con subwoofer integrato. Nessun problema dal punto di vista della compatibilità con i prossimi protocolli di trasmissione del digitale terrestre. Facendo un rapporto fra prezzo, dimensioni e caratteristiche offerte, questo è uno dei migliori televisori 4K sul mercato.

Compra su Amazon

 

TV 65 pollici migliore come rapporto qualità/prezzo: Samsung UE65MU6405U 65″ 4K Ultra HD Smart TV

 

Scheda Tecnica
Consumo energetico: 164 Kwh
HDR: Sì, HDR1500
Tecnologia Digitale terrestre: DVB-C, DVB-S2 e DVB-T2
Presenza Slot Cam: Sì
Connettività WiFi: Sì
Prezzo: Non disponibile

Se cercate il migliore rapporto qualità prezzo per un televisore da 65 pollici allora questo Samsung è ciò che fa per voi. Il suo prezzo oscilla ma spesso viene scontato e potrete acquistare l’affare della vita. Si tratta di un televisore graficamente impeccabile, con una versione migliorata del classico HDR, che si chiama HDR1500. L’audio è buono, non potente come il precedente, ma comunque di tutto rispetto. I consumi sono straordinariamente bassi per un televisore 4k 65”, infatti può vantare una classificazione A+. Ha la compatibilità con tutti i protocolli di digitale terrestre presenti e futuri. Il software Samsung poi a mio avviso il migliore per le SmartTV. Molto intuitivo, semplice e parecchio flessibile grazie alla piattaforma realizzata su Android. Per chi vuole un 65 pollici senza svenarsi, che privilegi la perfezione grafica rispetto alla potenza audio, questo è il televisore 4K migliore che possiate scegliere.

Compra su Amazon

 

Migliori televisori curvi

Miglior Televisore Curvo: Samsung QLED QE65Q7CAMT 65″ 4K Ultra HD Smart TV

 

Scheda Tecnica
Consumo energetico: N.D.
HDR: Sì, HDR1500
Tecnologia Digitale terrestre: DVB-C, DVB-S2, DVB-T2
Presenza Slot Cam: Sì
Connettività WiFi: Sì
Prezzo: Non disponibile

Veniamo infine al non plus ultra per i cinefili di tutto il mondo. Il televisore curvo con il miglior impatto grafico, di contrasto e di resa alla risoluzione. Come ho spiegato nel paragrafo dedicato, il televisore curvo garantisce esperienze immersive e avvolgenti. Sa coinvolgere come nessun altro televisore del passato. Non è un prodotto adatto alle famiglie perchè l’angolo di visione è stretto e bisogna posizionarsi in corrispondenza del centro dello schermo per goderne appieno tutta la qualità. Abbiamo di fronte a noi un televisore QLED, altrimenti conosciuto come Quantum Dot, che applica un filtro interno al pannello per rendere i colori e le immagini di una nitidezza mai raggiunta prima. Vanta in oltre il più alto standard HDR, ovvero l’HDR1500. L’audio è eccezionale, reso ancor più coinvolgente da un subwoofer integrato. Il refresh rate di 200Hz garantisce una fluidità delle immagini ottima. Ha 4 modalità visive predefinite che si adattano perfettamente alle esigenze che potreste avere di volta in volta e sono: Gioco, Film, Documentari e Sport.Tutte le funzioni smart sono semplici, intuitive e flessibili ad ogni esigenza. Insomma, di televisori come questo se ne trovano pochissimi in circolazione. Si tratta di un prodotto top di gamma e la cifra è proporzionata all’enorme qualità di questo televisore 4K QLED.

Compra su Amazon

 

TV Curvo migliore come rapporto qualità/prezzo: Samsung UE49MU6292UXXH 49″ 4K Ultra HD Smart TV

 

Scheda Tecnica
Consumo energetico: N.D.
HDR: Sì
Tecnologia Digitale terrestre: DVB-T2
Presenza Slot Cam: Sì
Connettività WiFi: Sì
Prezzo: EUR 622,00

Sempre per il segmento TV curved vi propongo un prodotto differente. Si tratta sempre di un televisore di qualità, i pollici sono 49, quindi si adatta a molte tipologie di utilizzo. La sua grande forza è il prezzo rapportato alla qualità, poiché si tratta comuqnue di un prodotto che per quanto economico offre qualità video e audio buone, con tecnologia HDR compresa e la modalità registrazione su hub esterni, quindi anche su chiavetta o Hard Disk. Compatibile con tutti i principali protocolli del digitale terrestre attuali e futuri. Software semplice e completo. Un’ottima scelta per un televisore curvo entry-level.

Compra su Amazon

 

Come scegliere le dimensioni di un televisore

La misura delle dimensioni di uno schermo TV è espressa in pollici. Questa misura viene presa calcolando la distanza in diagonale fra un angolo in alto e l’angolo basso del lato opposto.

Partiamo da un presupposto: i televisori odierni sono più piccoli a parità di pollici. Perchè? Semplice, non avendo più la cornice esterna un odierno 50” è grande all’incirca come un vecchio 42”. Questo significa che a parità di spazio sul mobile tv, ci si può spingere verso schermi più grandi. L’importante è considerare gli ingombri misurando bene lo spazio a disposizione.

Un’altra considerazione essenziale è la distanza dallo schermo. Considerando che si consiglia di sedersi ad una distanza di almeno 2 volte la lunghezza della diagonale dello schermo (1,5 volte nel caso dei televisori in 4K), è facile capire che per un TV FullHD da 50 pollici, con una diagonale di 140 cm, bisognerebbe sedersi ad almeno 2 metri e 80 cm di distanza. Valutate bene quindi e cercate di non esagerare se avete un salotto di piccole dimensioni.

Un’ultima considerazione riguarda il prezzo che è fortemente influenzato dalle dimensioni dello schermo. Al crescere di pollici il prezzo aumenta esponenzialmente e quindi la differenza fra un 40 e un 50 pollici sarà molto inferiore rispetto a quella fra un 50 e un 60 pollici.

Quale tecnologia scegliere? Plasma/LCD/LED/OLED/Quantum Dot (QLED)

Sebbene siano ancora presenti sul mercato, le tecnologie al Plasma e a cristalli liquidi (LCD) sono in via di scomparsa, per fortuna. Queste tecnologie ormai obsolete avevano consumi energetici mostruosi e nel caso dei televisori al plasma, un’alta fragilità in caso di sbalzi di tensione dell’impianto elettrico. Il mio consiglio è di evitare assolutamente l’acquisto di un televisore al Plasma e di optare per un LCD solo in caso di estrema necessità di risparmio, per un televisore da utilizzare poco. Altrimenti il risparmio nell’acquisto sarà presto vanificato dalla spesa maggiore in energia elettrica. Veniamo quindi alle tecnologie moderne, ovvero LED, OLED e Quantum Dot.

Televisori a LED

I TV retroilluminati a LED sono dotati di centinaia di piccoli LED (diodi ad emissione luminosa). Questi retroilluminano la TV producendo rapporti di contrasto più ampi in cui i neri appaiono più neri, portando a un’immagine più nitida, sono più sottili e consumano meno energia, rispetto alla tecnologia LCD.

Vantaggi del LED rispetto all’LCD:
– Efficienza energetica
– Modelli più sottili
– Peso inferiore
– Profondità dei neri

Vantaggi del LED rispetto all’OLED:
– Prezzo

Televisori OLED

Con la tecnologia OLED (Diodo a emissione di luce organica), ogni cellula organica che si trova dietro lo schermo televisivo crea la propria fonte di luce. Di conseguenza, si impedisce alla luce di diffondersi in aree indesiderate, per immagini più fluido e più vibranti. Ciò significa anche che i televisori OLED non necessitano di retroilluminazione, quindi possono essere persino più sottili dei TV a LED.

Vantaggi di un televisore OLED rispetto al LED semplice:
– Colori più brillanti
– Contrasto maggiore
– Neri più realistici
– Refresh Rate più alto

Televisori Quantum Dot (QLED)

Il Quantum Dot utilizza un meccanismo simile a quello delle TV LED, ma la sua luce blu viene filtrata da un pannello apposito chiamato appunto Quantum Dot. Il vantaggio di questo pannello è quello di ottenere colori molto realistici e puliti, senza l’ipersaturazione classica dei TV Oled, che però a me piace). Si tratta quindi di una tipologia di immagine talmente differente da non presentare veri e propri vantaggi o svantaggi. In linea di massima si tende a consigliare la tecnologia OLED per chi predilige i colori profondi e d’impatto, con l’enhancement dei toni scuri assoluti (il pixel si spegne proprio per rappresentare i neri). Mentre si consiglia la tecnologia Quantum Dot per chi predilige la naturalezza e armonia di contrasti. In linea di massima siamo di fronte a due tipologie di TV talmente valide che non ci sono veri e propri svantaggi nella scelta dell’una o dell’altra tecnologia.

Quale risoluzione scegliere? HD/FullHD/4K

La risoluzione di un televisore indica la quantità di pixel in cui verrà suddiviso lo schermo. Potete capire quanto, ovviamente all’aumentare del numero di pixel, l’immagine diventi più definita e piacevole alla vista. A maggior ragione aumentando le dimensioni dello schermo del televisore, un alto numero di pixel garantirà un’immagine sempre armoniosa, senza quelle fastidiose sgranature che si vedevano sui primi HD Ready di grandi dimensioni. Vediamo nel dettaglio quali sono le differenze fra le 3 tipologie di risoluzione, in voga al momento.

TV HD Ready

La risoluzione dei televisori HD Ready, che conta 1280×720 pixel, è ormai il minimo sindacabile che si possa desiderare. Per quanto sui televisori di piccole dimensioni (Fino a 32 pollici) la tecnologia HD Ready, altrimenti conosciuta come 720p, sia ancora gradevole, la sua decrescita è netta e sempre meno produttori si azzardano ad utilizzare una risoluzione che richiede un downscale della maggior parte delle trasmissioni TV, già proiettate in Full HD, ovvero 1080p.

TV Full HD

I televisori in Full Hd, vantano 1920×1080 pixel, sono in fatti conosciuti anche come 1080p. La loro larga diffusione è stata il gold standard nell’acquisto dei televisori fino al 2013, anno in cui sono stati lanciati sul mercato i televisori in 4K. Grazie all’altissimo prezzo dei 4k all’esordio (oltre 10.000 dollari per un televisore 65”), i TV in Full HD hanno continuato a prosperare indisturbati fino al 2015. Da fine 2015 in poi, i televisori in Ultra HD hanno però visto una netta riduzione di prezzo, dovuta alla crescente competività di molti marchi. Sono ormai un paio d’anni che infatti l’acquirente si può avvicinare ad una scelta fra Full HD e Ultra HD sapendo che il prezzo può variare di poche decine di euro sui modelli di ridotte dimensioni e di qualche centinaio per schermi oltre i 50 pollici. Più avanti in questa guida vedremo perchè, al momento sia assolutamente preferibile investire qualche euro in più, ma dotarsi di un televisore con una risoluzione in 4K.

TV 4K o Ultra HD (UHD)

Il gold standard al momento a livello di risoluzione è l’Ultra HD, abbreviato in UHD, ovvero la risoluzione 4K. Questa sigla sta ad indicare che il televisore è dotato di 3840×2160 o 4096×2160 pixel, ovvero una risoluzione circa 4 volte superiore a quella di un normale televisore in Full HD. Il prezzo di questo tipo di televisori è in netto calo, grazie alla grande competività dei marchi asiatici e statunitensi, che fanno gara a chi lancia il prodotto più innovativo. I più scettici potrebbero obiettare che i contenuti trasmessi in 4K siano ancora pochi per giustificare un acquisto oneroso. Io vi rispondo con:

– Lettori BluRay 4K
– Contenuti sportivi 4K come la PremierLeague e i Mondiali di Calcio 2018
– PS4 Pro
– ActionCam che ormai registrano quasi tutte in 4K
– Smartphone che fanno video in 4K

Come potete vedere ormai tutto il mondo tecnologico ha fiutato il cambio di passo e si sta adeguando a quello che già è, e sempre di più sarà, il livello da raggiungere per stare al passo con i tempi e mettersi comodi per diversi anni godendosi un prodotto all’avanguardia. Vuoi davvero rimanere un passo indietro per pochi euro di differenza?

Cos’è una SmartTV?

Un altro punto da tenere in grandissima considerazione è la presenza o meno di funzioni Smart sul nostro televisore. Ormai non è infrequente navigare direttamente dal TV o guardare video su Youtube dal teleschermo. Inoltre per i fanatici di serie TV, poter accedere direttamente dal televisore a pacchetti come Netflix, Infinity e Amazon Prime Video, è una comodità indescrivibile. Le SmartTV non hanno un costo di molto superiore a quello delle TV “normali” e perciò il mio consiglio è di optare assolutamente per un modello smart. La maggior parte delle TV smart consentono una connessione in WiFi ma il mio consiglio è, ove possibile, di utilizzare un cavo Ethernet per massimizzarne le prestazioni in streaming. Devo dire che comunque possedendo due SmartTV, di cui una collegata in WiFi e l’altra tramite cavo, la differenza di prestazioni è minima e percettibile solo se siete dei perfezionisti.

Qualità del suono

Ora un tasto dolente. I più fini ascoltatori si saranno accorti che negli ultimi anni, per andare incontro alla domanda di televisori sempre più sottili, l’audio dei TV è andato globalmente peggiorando. Per questo motivo alcuni produttori hanno implementato degli accorgimenti tecnici per sopperire alla carenza di spessore nel suono, soprattutto riguardo i toni bassi. Altri produttori invece si sono limitati a produrre dei kit esterni che consigliano di acquistare insieme al televisore. Il mio personale consiglio è di acquistare, qualora siate dei puristi del suono, una soundbar di buona qualità. Solo in questo modo potrete godere appieno dell’effetto avvolgente a cui ci eravamo affezionati nell’epoca del DolbySorround.

Caratteristiche fondamentali di un televisore

Ti serve un 4K, ti spiego perchè

Come già scritto in precedenza, tutti gli enti trasmettitori e i produttori di tecnologia dedicata, si stanno spostando verso la realizzazione di contenuti e prodotti che siano mirati al 4K. Questo non significa che nel giro di un paio d’anni, scompariranno in contenuti in FullHD e soffrirete guardando i film downscalati. Certo però che acquistando un nuovo TV ci si augura che duri almeno 6/7 anni e sarebbe un vero, peccato possedere un lettore BluRay 4K, una ActionCam 4K, uno smartphone 4K, un segnale digitale terrestre in 4K, una PS4 Pro (4K) e far funzionare tutto in FullHD, degradando l’immagine. Forse penserai che tutto ciò che ho appena elencato siano dispositivi immaginari provenienti dal futuro. Invece ti sto parlando del presente. Sono tutte tecnologie già attuali e inserite nella maggior parte dei nuovi dispositivi. Probabilmente in tasca hai già uno smartphone che registra video in 4K. Le maggiori emittenti di contenuti sportivi trasmettono già contenuti in 4K, come ad esempio il campionato inglese di calcio e i prossimi mondiali di calcio. Le console da gaming stanno lavorando tutte sul passaggio al 4K. Scegliere ora un TV in FullHD significa fare una scelta vecchia di 5 anni per risparmiare da 50 a 200 euro (a seconda delle dimensioni del televisore).

Cos’è l’HDR

Uno degli esempi più lampanti di innovazione è infatti l’introduzione dell’HDR, ovvero l’High Dynamic Range. Questo standard tecnologico ha portato i televisori 4k su un livello ulteriormente evoluto, nel quale la componente software gestisce i dati in ingresso filtrandoli dinamicamente per offrire un incremento della profondità della scala cromatica con cui sono rappresentati i colori, le luci e le ombre. I televisori 4K dotati di HDR hanno immagini iper realistiche, che coinvolgono estremamente lo spettatore. Il risultato è un’immagine talmente bella da fare a gara con quelle che percepiremmo ad occhio nudo trovandoci di fronte alla realtà da cui sono tratte.
Questo genere di tecnologia ormai si sta diffondendo su tutti i principali marchi produttori di televisori e già ci sono le prime release di tecnologie HDR migliorate come la HDR1000.

Upscaler 4K

Cosa succede quando possiedo un televisore 4K e guardo un contenuto trasmesso solo in FullHD? Questa è la domanda tipica di chi possiede un decoder digitale terrestre o un decoder per contenuti Premium come quelli di Sky o di Mediaset. Sebbene in Italia, le emittenti non stiano ancora fornendo contenuti in 4K (manca pochissimo), i televisori 4K sono dotati di una tecnologia software che compie un upscaling, ovvero moltiplica i pixel trasmetti, per riempire quelli mancanti. Significa che avrò immagini meno nitide? Assolutamente no. Tutti i produttori di televisori 4k si sono adoperati per dotare i loro televisori di un Upscaler 4K. I marchi economici geestiscono questo genere di necessità compiendo un’interpolazione dei pixel. Mentre i marchi top di gamma hanno un database integrato di decine di migliaia di texture preparate a incrementare la qualità di tale interpolazione. Il risultato sono contenuti visivamente migliori al FullHD anche quando non sono trasmessi in 4K.

Refresh Rate e Gaming

Questo parametro, misurato in Hertz, indica la frequenza con cui l’immagine si aggiorna. Tanto più alto sarà il valore, maggiore sarà la fluidità delle immagini nelle scene molto dinamiche e veloci. Sebbene la differenza percettibile all’occhio umano sia minima, il refresh rate acquista grande importanza quando ci si trova a utilizzare i videogiochi sul televisore. Tutti i gamer conoscono il concetto di FPS. I frame per secondo forniti dalla console e riprodotti su lo schermo, possono incidere positivamente o negativamente su le prestazioni nei giochi più dinamici come ad esempio gli sparatutto competitivi in prima persona (vedi Call of Duty o Battlefield). Se sei un gamer competitivo e vuoi massimizzare le prestazioni, ti consiglio di non scegliere un televisore che abbia meno di 60Hz, un refresh rate in grado di riprodurre correttamente 60FPS senza lag. Esistono molti modelli anche a 100Hz ma le principali console in commercio al momento girano a 60FPS, quindi oltre i 60Hertz avrai sempre un’esperienza al massimo delle prestazioni.

Curvo o Piatto?

Un paio d’anni fa sembrava stesse per esplodere il mercato dei televisori curvi. Dopo un boom iniziale però, il mercato si è conquistato una propria nicchia, di persone che preferiscono lo schermo curvo per la sensazione di avvolgimento e immersività che sa dare ai grandi amanti dei film e delle serie TV. Inoltre a parità di pollici, un televisore curvo da una sensazione di maggiore ampiezza dello schermo. L’aspetto negativo di questo genere di schermi, che scoraggia quindi dall’acquisto di un modello curvo, è l’angolo di visione. Se nei modelli piatti è possibile godere della qualità di visione ottimale da più angoli di vista, per i modelli curvi l’angolo ottimale di visione è molto stretto e quindi bisogna posizionarsi in corrispondenza del centro dello schermo per godere della massima qualità visiva. Questo fa sì che le famiglie numerose o chi ha un mobile TV in posizione decentrata, debbano scartare a priori un modello di televisore curvo.

Digitale Terrestre: nuovo protocollo

Attenzione a questo aspetto molto importante. Tutti i televisori moderni sono dotati di decoder digitale terrestre integrato. Il protocollo attuale di gestione del segnale digitale terrestre è il DVBT, ma entro un paio d’anni al massimo, tutti i segnali verranno commutati sotto un nuovo protocollo, di maggiore qualità. Questo comporterà un’incapacità di ricevere il segnale digitale terrestre per tutti i televisori che non avranno il decoder compatibile con il DVBT-2. Questo significa che se acquisti un televisore oggi, dovrai accertarti che possieda già la tecnologia DVBT-2 oppure rassegnarti al fatto che tra un paio di anni dovrai aggiungergli un decoder esterno per il digitale terrestre.

Slot Cam

Se sei un utente Mediaset Premium, o hai altri abbonamenti a payTV in digitale terrestre, devi accertarti che il televisore possieda lo slot dove inserire la tessera di abbonamento.

Consumo energetico

Grande schermo, alta risoluzione e alta luminosità, comportano grandi consumi energetici. Per questo motivo, se utilizzi il televisore per molte ore al giorno, ti consiglio vivamente di fare attenzione alla classificazione energetica del TV che sceglierai. Se hai davvero a cuore l’argomento risparmio energetico, ti consiglio la lettura di questo articolo molto completo. In ogni caso ti basti sapere che le classificazioni energetiche vanno dalla G alla A+++ e il consumo è minore tanto più ci si avvicina alla A+++. I televisori odierni, prevalentemente a LED, hanno un consumo nettamente inferiore ai vecchi Plasma o ai sempre meno diffusi LCD. In linea di massima il mio consiglio è di non scegliere televisori che abbiano una classificazione energetica inferiore alla A.

Sommario
Data
Articolo
migliori tv 4k 2018
Voto
51star1star1star1star1star
Luca Oropallo

Webmaster di ScontiLampo e redattore e collaboratore di I Love Videogames. Studente di Informatica e appassionato del mondo Geek e Nerd.

2 pensieri su “12 Migliori Televisori 2018 [Guida all’acquisto] Divisi per pollici

MarcoPubblicato in data2:32 am - Giu 24, 2018

Solo una domanda:
Sono interessato all’acquisto del LG 49SJ810V.
Dalle specifiche tecniche sul sito LG lo danno per avere il ricevitore DVBT2.
Vorrei sapere quale è il nuovo protocollo di cui dovremo dotarci di decoder adeguato a questo imminente switch.
In attesa della cortese risposta, cordialmente saluto.
Marco

Luca OropalloPubblicato in data10:36 am - Giu 24, 2018

Salve Marco,

Il ricevitore DVBT2 sarà proprio quello necessario quando avverrà lo switch. Quindi non ti preoccupare che non avrai problemi.

Ti lascio il link alla tv direttamente qui: https://amzn.to/2p4dCOj

Grazie per il commento e buona giornata!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: