Alexa o Google Assistant: Differenze tra Echo Dot/Plus e Google Home Mini [Guida 2019]

Google vs Alexa Amazon

Non possiamo ancora parlare con la nostra macchina come in “Supercar” ma con gli assistenti vocali sì.

Sono sempre di più le tecnologie sviluppate per facilitare lo svolgimento delle nostre attività quotidiane e sempre di più fanno parte della nostra vita diventando dei veri e propri assistenti indispensabili.

Dispositivi Amazon Echo Alexa

Dispositivi Google Home

Di cosa sto parlando?

Sto parlando dei nuovi assistenti vocali, smart speakers (altoparlanti intelligenti) che si connettono al WiFi domestico e presentano al loro interno un software che è in grado di recepire comandi vocali e reagire di conseguenza. Questo software costituisce un’intelligenza artificiale chiamata assistente vocale o virtuale e l’intelligenza artificiale permette allo speaker di comprendere l’utente che si interfaccia con lui.

SI OK… MA NEL DETTAGLIO?

Più precisamente parlo di Google Home e Amazon Echo, entrambi dispositivi che consentono lo svolgimento di tantissime attività con il solo comando vocale!

Sei pigro? Allora questi strumenti ti piaceranno tantissimo! Potrai stare comodamente seduto sul divano chiedendo al tuo aiutante di accendere la musica, impostare una sveglia, indicarti le dosi per una ricetta, leggerti le notizie o le previsioni del tempo oppure di regolare l’intensità della luce in una stanza.

Seppur molto simili, Amazon Echo e Google Home presentano delle diversità da tenere in considerazione al momento dell’acquisto.

Quello che voglio fare è fornirti un quadro generale dei due prodotti in modo da poterti aiutare nel tuo acquisto.

Per iniziare…

Entrambi i dispositivi sono presenti in diversi modelli. Più o meno sono equiparabili se non per delle leggere differenze.

Partendo dalle basi dobbiamo dire che AMAZON ECHO è un prodotto Amazon e si connette ad un’intelligenza artificiale chiamata Alexa; GOOGLE HOME, prodotto Google, si basa invece su Google assistant, un’altra intelligenza artificiale.

Entrambi si attivano dicendo la parola chiave che per Amazon Echo è “Alexa” mentre per Google Home è “ok Google!”

Entrambi compatibili sia con IPhone che con Android. Ma, cosa importantissima da dire, sono due ecosistemi che non si parlano e probabilmente non si parleranno mai proprio per il fatto che sono rivali.

Ma valutiamo le cose per gradi…

ASSISTENZA VOCALE

 Hai bisogno di fare qualche ricerca? Google Assistant sotto questo punto di vista risulta migliore.  Questo punto di forza lo deve al fatto che si basa sul motore di ricerca “Google” per l’appunto, che vanta anni e anni di primato in questo settore. Fornirà quindi risposte più elaborate e complete.

 Hai bisogno di un consiglio per il tuo shopping? Affidati allora ad Alexa che saprà sicuramente indirizzarti con maggior precisione facendo affidamento al suo stesso sviluppatore Amazon! È infatti in grado di farti fare acquisti proprio su Amazon stesso. 

Da una parte hai Alexa che ha una voce più naturale e in grado di sentirti anche in situazioni con molta confusione, dall’altra hai Google Assistant che sa comprenderti meglio di Alexa dal momento che non è necessario scandire ogni parola e avere una pronuncia perfetta perché si adatta al tuo modo di parlare (cosa che per Alexa avviene solo in una seconda fase, quando c’è già stata una familiarizzazione) e, cosa non da poco, sembrerebbe captare meno i falsi richiami dal momento che la sua attivazione è data da due vocaboli “ok Google”.

 Personalmente però trovo che le risposte di Google Home a volte siano un po’ troppo prolisse mentre Alexa fornisce risposte più dirette. 

AUDIO

Qualità dell’audio in generale buona, tutto dipende dal modello Echo o Google che sceglierai e dall’abbinamento che potrai fare tra più dispositivi, è infatti possibile associare due o più dispositivi uguali tra loro e utilizzarli come canali stereo potenziando così la capacità audio.

Entrambi sono compatibili con dispositivi audio Bluetooth, entrambi possiedono il jack per l’audio in uscita in modo da poterli collegare ad impianti esterni ma  l’unico modello che presenta anche il jack di entrata analogica è il modello Echo Plus. Proprio quest’ultimo è particolarmente interessante perché integra un hub domotico ZigBee  ossia una specifica che viene considerata un’alternativa al Wi-Fi e Bluetooth per alcune applicazioni, inclusi dispositivi a bassa potenza che non richiedono molta larghezza di banda e questo permette di collegarlo direttamente a lampadine, interruttori, prese elettriche anch’essi ZigBee. Con ZigBee è consentita la comunicazione tra Alexa e questi componenti anche se provengono da produttori diversi, non ci sono quindi ostacoli alla comunicazione perché parlano un linguaggio comune.

 Se volete utilizzare questi dispositivi per la musica come smart speaker il migliore per qualità, potenza e volume è decisamente lui: Echo Plus

INTELLIGENZA

I dispositivi Echo sono molto intelligenti, si adattano alla persona con cui si interfacciano: più li usi e più comprendono il tuo modo di parlare rendendo sempre più fluente l’interazione.

 Grazie alle nuove SKILL Alexa riesce a fare sempre più cose! 

MA COSA SONO LE SKILL? Sono delle vere e proprie applicazioni sviluppate da terzi parti che permettono di estendere le funzioni base di ciascun dispositivo e in questo modo, con l’aggiunta di queste skill, potrai trarre il massimo rendimento dal tuo assistente digitale Alexa.

Le skill ti permetteranno di personalizzare il più possibile il tuo dispositivo, potrai per esempio scaricare dall’app store la skill dell’ANSA che ti permette di rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie oppure scaricare la skill di Giallo Zafferano per avere sempre qualche ricetta pronta per la cena! Insomma potrai scegliere le skill che più ti compiacciono!

È presente anche una funzione chiamata “routine” che permette con un solo comando di svolgere più attività in contemporaneo come per esempio tirare su le tapparelle e accendere l’interruttore per attivare la macchinetta del caffè (funzione routine presente sia per Alexa che per Google Assistant).

Una proprietà utilissima del dispositivo Amazon Echo è la funzione di poter chiamare o inviare un messaggio a qualsiasi persona possieda un altro dispositivo Echo compatibile o l’App Alexa in qualsiasi parte del mondo (necessario avere sistema operativo IOS 9.0 o superiore o Android 5.0 o superiore) e con la variante Echo Spot è possibile anche fare videochiamate.

 Dall’altra parte c’è Google Home che seppur valido sembra più giovane e acerbo e dal punto di vista globale Alexa ha una superiorità per quanto riguarda compatibilità, versatilità e collaborazioni.  In Italia sono dispositivi equiparabili e la scelta di uno piuttosto che l’altro deve essere fatta anche sulla base dell’uso che se ne vuol fare. In che senso? Di base i due dispositivi sono uguali ma se sei una persona che fa spesso acquisti online Alexa saprà sicuramente indirizzarti con maggior precisione facendo affidamento al suo stesso sviluppatore Amazon! Se invece sei uno più da ricerche e aggiornamenti online scegli Google Home che il suo punto di forza lo deve al fatto che si basa sul motore di ricerca “Google” per l’appunto, che vanta anni e anni di primato in questo settore e ti fornirà quindi risposte più elaborate e complete.

 Una caratteristica importante a favore di Google Home è l’essere in grado di riconoscere la voce di più persone, cosa che si spera di vedere presto anche sui dispositivi Echo. 

SERVIZI

Per quanto riguarda i servizi come musica, libri e video ci sono delle diversità importanti.

Sia Google Home che Amazon Echo permettono di ascoltare musica attraverso l’utilizzo di servizi musicali. Google Home è compatibile con YouTube Music, Google Play Music, Deezer e Spotify anche nella versione gratuita; Amazon Echo ha compatibilità solo con Spotify Premium e Amazon Music.

Per quanto riguarda i video abbiamo Google Home che risulta compatibile (Netflix) quindi sarà possibile fargli riprodurre video direttamente sulla TV di casa e l’unico dispositivo Amazon Echo in grado di riprodurre video sarà il modello “Echo Spot”.  Per quanto riguarda la riproduzione di audiolibri Amazon Echo risulta compatibile e permette la loro riproduzione, Google Home rimane invece un po’ indietro e troviamo così la pagina italiana degli audiolibri su Play Store vuota.  Entrambi i dispositivi sono in grado di creare promemoria e liste ma solo su Amazon Echo potrai rileggerli anche dall’applicazione e potrai rivederli mentre su Google Home rimane tutto all’interno del dispositivo e non dell’applicazione impedendoti così di avere sempre il tuo promemoria a portata di mano.

ESTETICA

Google Home ha una superficie touch invece Amazon Echo non ha controlli touch ma tutti tasti fisici.

Google Home ricorda un diffusore di aromi e pesa meno di Echo, è leggermente più basso e panciuto. Amazon Echo invece è decisamente più snello e più alto.

Amazon Echo viene venduto in diverse rifiniture mentre di Google Home si può personalizzare la base.

PREZZI

Amazon Echo ha un prezzo inferiore rispetto a Google Home. Il costo di Google Home è di 149€, quello di Echo è di Non disponibile.

Le cose cambiano con i fratelli minori Amazon Echo Dot e Google Home Mini. Al momento, quest’ultimo costa 59€ e il prezzo di listino di Amazon Echo Dot sarà di .

SIA PER AMAZON ECHO CHE PER GOOGLE HOME ABBIAMO DIVERSI MODELLI… TI FACCIO SUBITO VEDERE QUALI!

PARTIAMO CON I MODELLI DI AMAZON ECHO

ECHO DOT:
Amazon echo dot Alexa
è un altoparlante controllato tramite comandi vocali che si connette ad Alexa per riprodurre musica, rispondere a domande, leggere le ultime notizie, fornire le previsioni del tempo, impostare sveglie, controllare dispositivi per Casa Intelligente compatibili e molto altro. Grazie all’altoparlante integrato, ascolti musica in streaming da Amazon Music, Spotify, TuneIn e altri servizi musicali. Chiama e invia messaggi a chiunque possieda un dispositivo Echo o l’App Alexa. Con la funzione Drop In puoi anche connetterti rapidamente ad un dispositivo Echo compatibile che si trova in un’altra stanza. Ha 4 microfoni a lungo raggio, che consentono ad Alexa di sentirti da qualsiasi punto della stanza. Puoi anche connettere il tuo dispositivo Echo ai tuoi altoparlanti tramite Bluetooth o un cavo audio da 3,5 mm. Prezzo

Compra su Amazon

ECHO:
Amazon echo Alexa
Ha le stesse proprietà di Echo Dot se non per il fatto di avere un altoparlante dotato di processore Dolby Surround che riempie la stanza con un audio pieno e omnidirezionale a 360°, dai toni cristallini, i bassi intensi e gli alti nitidi anche a volume elevato. È dotato di tecnologia di beamforming che consente una ricezione del wifi migliore rispetto alla connessione standard e offre così un’ottima comunicazione con il ruoter anche a distanze più elevate. In più del suo fratello minore ha anche sette microfoni contro quattro, e la cancellazione del rumore che permette a Echo di sentirti da qualsiasi direzione, anche mentre stai ascoltando la musica. Prezzo Non disponibile.

Compra su Amazon

ECHO PLUS:
Amazon echo plus AlexaPer le caratteristiche base è assolutamente identico ai precedenti se non per il fatto che è dotato di un hub ZigBee integrato, ossia una specifica che viene considerata un’alternativa al Wi-Fi e Bluetooth per alcune applicazioni, inclusi dispositivi a bassa potenza che non richiedono molta larghezza di banda e questo permette di collegarlo direttamente a lampadine, interruttori, prese elettriche anch’essi ZigBee. Con ZigBee è consentita la comunicazione tra Alexa e questi componenti anche se provengono da produttori diversi, non ci sono quindi ostacoli alla comunicazione perché parlano un linguaggio comune. Tutto ciò ti permette di controllare i tuoi dispositivi per Casa Intelligente compatibili. Anche Echo Plus ha altoparlanti con processore Dolby Surround che garantiscono un audio nitido e omnidirezionale a 360°, con voci chiare e una risposta dei bassi dinamica. Puoi anche regolare le impostazioni dell’equalizzatore all’interno dell’app Alexa.
È l’unico dispositivo che possiede sia l’entrata che l’uscita audio.
Echo Plus è anche dotato di un sensore di temperatura integrato. Prezzo EUR 149,99.

Compra su Amazon

ECHO SPOT:
Amazon echo spot Alexa
completamente uguale a Echo Dot per le caratteristiche base, la peculiarità di questo dispositivo è la presenza di uno schermo da 63mm che ti permette di poter riprodurre video e fare videochiamate verso chiunque possieda un Echo Spot o l’app Alexa. Echo Spot è dotato di controllo vocale a lungo raggio con quattro microfoni, tecnologia di beamforming e una cancellazione del rumore migliorata, ed è in grado di sentirti da qualsiasi punto della stanza, anche mentre stai ascoltando la musica. Prezzo EUR 129,99.

Compra su Amazon

TRA I MODELLI DI GOOGLE HOME ABBIAMO…

GOOGLE HOME:
Google home
con un’altezza di 142,8 mm e un peso di 477g ti fornisce un supporto in ogni tua attività quotidiana. Puoi chiedere qualsiasi cosa al tuo Google Home e riceverai risposte in merito a informazioni, sport, finanza, nutrizione, significati di parole e molto altro. Puoi sintonizzarti alle notizie, alla radio o ascoltare la tua musica preferita. Potrai impostare sveglie e promemoria, scrivere la lista della spesa e segnare appuntamenti o semplicemente informarsi sulle previsioni del tempo o sul traffico. Potrai controllare e riprodurre in streaming alla TV, gestire gli audio in più stanze, controllare le luci e le prese o interruttori intelligenti. È dotato di altoparlanti a lunga escursione con driver da 5 cm + due radiatori passivi da 5 cm, vivavoce supportato per il riconoscimento vocale a lungo raggio e doppio microfono. Prezzo 149 euro.

Compra su Google

GOOGLE HOME MINI:
google home mini
ha dimensioni più piccole rispetto al fratello maggiore, passa più inosservato e si riesce a mimetizzare sicuramente meglio. Offre un audio a 360° mediante un driver da 40 mm. È possibile riprodurre musica in streaming tramite Wi-Fi sugli smart speaker e si possono usare servizi musicali come Google Play Musica e Spotify oppure ascoltare radio Internet attraverso TuneIn. È disponibile nei colori grigio chiaro, grigio antracite e corallo. Prezzo 59 euro.

Compra su Google

 

ORA TI STARAI CHIEDENDO… “MA SE COMPRO UNO DI QUESTI DISPOSITIVI QUANTE COSE POTRÒ DAVVERO FARE? A COSA POSSO COLLEGARLI? QUALI SARANNO GLI OGGETTI CHE RISPONDERANNO AI MIEI COMANDI VISTA LA LORO COMPATIBILITÀ?”

Qui di seguito troverai le risposte alle tue domande…

PREMESSA: dal momento che ritroverai lo stesso genere di prodotti compatibili con i tuoi assistenti vocali, a prescindere dal fatto che si tratti di Alexa o Google Assistant ,ti faccio una carrellata generale spiegandoti cosa potrà essere controllato dal tuo smart speaker!

  • Illuminazione (lampadine, pannelli e strisce led):
    Lampadina smart Alexa Google HomePhilips Hue
    in questo settore trovi tutte quelle componenti dell’illuminazione che attraverso il Wi-Fi possono essere comandate dal tuo assistente vocale, in questo modo puoi controllare da remoto l’illuminazione e massimizzare il risparmio energetico. Puoi controllare l’intensità, il colore, l’accensione, lo spegnimento di queste luci e grazie alla compatibilità con il dispositivo che sceglierai, potrai dettare comandi sia con la voce che tramite l’app. Sono davvero tante le luci compatibili e tra i vari brand troviamo Philips Hue (le migliori, ma più costose: EUR 29,99), Hive, Xiaomi Yeelight (economiche ma molto affidabili: EUR 22,69), Nanoleaf e molti altri.

  • Prese smart Wi-Fi:
    presa smart alexa google home
    sono prese che possono essere attivate o disattivate da remoto sfruttando la stessa rete o anche la connessione dati sullo smartphone e sono comandate attraverso lo smartphone stesso. È possibile usare anche un tasto fisico senza passare dall’applicazione nel caso in cui non avessi un device mobile vicino a te. Ti permettono di gestire l’attività degli elettrodomestici o lampade anche se non sono dotati di Wi-Fi o impostare orari e giorni di accensione o spegnimento di determinati dispositivi. Grazie a queste prese potrai accendere e spegnere qualsiasi elettrodomestico solo con l’utilizzo della voce o se preferisci tramite l’app. Sono tantissime le prese compatibili di tanti brand diversi tra cui Hive, Sonoff, Meross, Koogeek.

  • Climatizzatori e termostati:
    termostato smart Alexa Google Home
    ti sarà possibile controllare da remoto il clima della tua casa e ottimizzare il risparmio. Grazie ai climatizzatori e termostati compatibili ti sarà possibile decidere quando azionarli, potrai impostare l’orario esatto di accensione e spegnimento oppure, grazie all’utilizzo di più postazioni di controllo, potrai decidere di riscaldare o raffreddare un piano intero della casa piuttosto che un altro e tutto ciò ti porterà a un notevole risparmio in termini di consumi. Tra i termostati compatibili trovi brand come Netatmo, Bticino, Honeywell e molti altri.

  • Interruttori smart:
    interruttore smart Alexa Google Home
    utili e versatili ti permettono di controllare dispositivi ed elettrodomestici. Sono dotati di un raggio d’azione più ampio e possono così controllare più dispositivi. Con un solo click potrai gestire più attività della casa: premendo un interruttore potrai abbassare tutte le tapparelle o chiudere casa e in un secondo momento potrai, tramite l’app, decidere di modificare i dispositivi collegati allo scenario e quindi accendere una luce piuttosto che far alzare una tapparella specifica. Tra i brand più conosciuti risaltano Sonoff e eMylo.

  • Sicurezza e videocamere di sorveglianza:
    camera di videosorveglianza smart Alexa Google Home
    tra i dispositivi compatibili ci sono videocamere, serrature e campanelli, sensori e rilevatori di movimento. Vuoi tenere controllati i tuoi figli mentre giocano in camera? Vuoi avere la casa sotto controllo anche quando sei via per le vacanze? Queste videocamere e sistemi di sicurezza ti permetteranno di essere sempre aggiornato sulle condizioni della tua casa guardando in diretta sul tuo smartphone cosa sta succedendo, rilevando movimenti e molto altro. Tra i brand produttori di prodotti compatibili troviamo Logitech, D-link, Nest e Blink.

  • Audio e musica:
    Amazon echo sub
    si possono trovare casse, subwoofer e cuffie per ascoltare la musica. Saranno compatibili i servizi di streaming Spotify e Netflix ma soprattutto vanno ricordati anche i prodotti di Amazon stesso come Amazon prime video e Amazon Music. Questi dispositivi ti permetteranno di riprodurre la musica in più ambienti separati ricreando sempre la giusta atmosfera in tutta la casa.

  • Robot aspirapolvere, elettrodomestici:
    aspirapolvere smart Alexa Google Home
    questa è la categoria più vasta che passa dai lavapavimenti e aspirapolvere domotici, dalle cuffie per la musica alle stampanti, i robot taglia erba o accessori per la macchina, router e stazioni meteo e molto altro ancora. Tra i robot aspirapolvere compatibili troviamo brand come Roomba, Xiaomi e iLife.

A questo punto sono giunto alle conclusioni e spero di esserti stato d’aiuto. La domanda che dovrai porti è: AMAZON ECHO O GOOGLE HOME? ALEXA O GOOGLE ASSISTANT? La scelta è solo tua in base a quello che cerchi, a quello che vuoi!

Dopo aver letto questo articolo sarai in grado di scegliere il dispositivo più adatto alle tue esigenze prendendo in considerazione tutte le caratteristiche e le proprietà dei singoli prodotti che presentano differenze davvero sottilissime ma importanti per la tua scelta futura. Sono disponibili diversi modelli, diversi design, diverse abilità e varie fasce di prezzo. ORA TOCCA SOLO A TE!

Personalmente ti consiglio i dispositivi Amazon perché grazie alle Skill sono probabilmente quelli che evolveranno più velocemente con l’aiuto di altre aziende che vorranno portare la loro applicazione su Alexa. Per questo motivo ti suggerisco Echo Dot se preferisci una scelta economica, Echo Plus per essere sicuro di avere una compatibilità certa con tutti i dispositivi che si possono connettere ad hub o Wi-Fi, oppure Echo Spot se pensi di utilizzare Alexa specialmente in cucina e quindi può essere comodo visualizzare le ricette e la lista della spesa direttamente sullo schermo del dispositivo.
Sommario
Data
Articolo
Google Assistant vs Alexa
Voto
51star1star1star1star1star
Luca Oropallo

Webmaster di ScontiLampo e redattore e collaboratore di I Love Videogames. Studente di Informatica e appassionato del mondo Geek e Nerd.

Rispondi